EQUINOZIO DI AUTUNNO

Nonostante quel che ritiene comunemente, le stagioni non cambiano sempre il giorno 21 (che sia settembre, dicembre, marzo e giugno), infatti l’equinozio, il primo giorno d’autunno, quest’anno cade il 22 settembre, alle 20:02 UTC, 22:02 ora italiana. Generalmente l’equinozio di autunno si verifica tra il 21 e il 24 settembre, sempre a ore diverse. La variazione del momento in cui avviene è causato dalla diversa durata dell’anno solare e di quello del calendario: il pianeta ci mette 365.25 giorni effettuare un’orbita attorno al Sole. Per tale ragione l’autunno può anche “ritardare”.
La data, che per chi vive nell’emisfero meridionale segna l’inizio della primavera, non è sempre uguale, ma oscilla tra il 21 e il 24 settembre, a causa dell’introduzione di un giorno ogni 4 anni nell’anno bisestile, che può farla slittare anche di molte ore. Generalmente comunque l’equinozio d’autunno si verifica il 22 e il 23 settembre e molto raramente il 21 e il 24. Il prossimo equinozio autunnale cadrà il 21 settembre solo nel 2092 e nel 2096. L’ultim Secondo il calendario astronomico infatti la stagione autunnale ha inizio con l'equinozio di settembre, momento in cui le ore di luce e di buio sulla Terra si equivalgono. Il termine latino aequinoctium, ossia “notte uguale”, infatti si riferisce ad una equivalenza tra il giorno e la notte in termini di durata. Si tratta di un preciso momento in cui il Sole si trova allo zenit rispetto all’equatore, evento che si ripete solo due volte all’anno: a marzo e a settembre. A determinare la maggiore o minore esposizione alla luce di un emisfero rispetto all’altro, e quindi anche le date di inizio e fine delle stagioni, è l’inclinazione dell’asse di rotazione terrestre rispetto all’eclittica ossia al piano che la Terra individua orbitando intorno al Sole. Se l'estate meteorologica si è già conclusa con la fine di agosto, chiudendo così il trimestre statisticamente più caldo dell'anno, per la fine dell'estate astronomica dovremo attendere fino al prossimo venerdì, il 22 di settembre

COMPRENSIONE

Non c’è nessun’altra redenzione per l’umanità che quella di diventare consapevoli della propria divinità. Voi siete i semi di questa comprensione. Qualunque cosa voi pensiate, qualunque cosa voi comprendiate, eleva ed espande la coscienza ovunque. Quando vivete ciò che siete arrivati a capire, totalmente per il bene della vostra vita e del suo scopo, permettete ad altri di vedere in voi un modo di pensare più ampio, una comprensione più profonda, un’esistenza più finalizzata di quella che essi vedono tutt’attorno a sé. Elevare ed ampliare la vostra stessa coscienza attraverso la conoscenza è illuminazione. Non è un rituale spirituale. É comprensione.

La malinconia ha rovinato molti,da essa non si ricava nulla di buono. C'e' dentro di noi una luce cosi' intensa che ci permette di guardare il mondo anche ad occhi chiusi... i sogni non sono che immagini animate dalle nostre emozioni e vibranti sotto l'impulso delle nostre passioni....

FATTI DEL BENE

Trattenere e ignorare i propri sentimenti e le proprie emozioni non serve a nulla. Anzi, un atteggiamento di questo tipo porta a stress, malattia, confusione, incomprensioni, attacchi di rabbia e profonda depressione. Chiunque abbia vissuto una di queste situazioni sa che questi stati d'animo sono incredibilmente deleteri per il nostro benessere psicofisico....... Dobbiamo ammettere che tutti, in una certa misura, abbiamo spesso messo da parte i nostri bisogni e le nostre esigenze per piacere agli altri, per poter cercare di renderli felici. Nulla di male in tutto questo, anzi...... Ma a volte è altrettanto importante comprendere quando è giunto il momento di dedicare del tempo a noi stessi, prenderci cura del nostro benessere e coccolarci un po'....... Di tanto in tanto, allora, scegli di prenderti un po' di spazio nella tua vita, scegli di darti il permesso di soddisfare le tue esigenze,scegliere di ascoltare i tuoi sentimenti e le tue emozioni. Scegli di rendere il tuo benessere una priorità assoluta.....

Un'esistenza vissuta senza scopo o valore, senza conoscere la ragione per cui si è nati, è triste e debole. Vivere, mangiare e morire senza un vero scopo rappresenta il mondo di Animalità........ Agire, creare o contribuire a qualcosa che sia di beneficio alla società e a noi stessi, dedicandoci con tutte le nostre forze a questa sfida, è un modo di vivere che genera soddisfazione e valore...... E' un modo di vivere umanistico e nobile.......

VANITA'

Siamo così piccoli che di fronte alla verità commettiamo meschinità indicibili, rapimenti, abusi, matrimoni forzati, assassinii, paradossalmente desiderando di ottenere queste cose, mentre esse fuggono lontano di fronte alle nostre azioni e alle catene che desideriamo mettere alle idee svantaggiose per il Potente e il Figlio, ignari sembra che la giustizia si ottiene prima dentro il cuore, dimostrandola con le azioni e non con la malizia. I sovrani e conquistatori dei cieli non hanno ben chiaro che eliminando qualcuno per le sue idee e giustizia, si condannano a morte da soli, insieme a tutta la luce e l'oscurità di questo Cosmo, nella morte eterna e senza speranza di ritorno delle cose, nel disastroso e definitivo crollo strutturale dell'Architettura, o Programma, in cui, aggiunta un'energia incompatibile, si è fuso. Un bug di sistema che porterà al collasso universale. Prima di sparare avrebbero dovuto ascoltare. Questa è l'unica vanità.....